Home » NEWS » REWOOLUTION RAID 2013 - II TAPPA

REWOOLUTION RAID 2013 - II TAPPA

REWOOLUTION RAID 2013 - II TAPPA - POWERACE TEAM

Rewoolution People alla Tappa doloMITICA


54 team hanno portato a termine domenica in una cornice fantastica la seconda tappa invernale del Rewoolution raid 2013 a Plan de Gralba / Val Gardena alle pendici del Gruppo del Sella, uno dei posti più incantevoli del nostro pianeta!

Organizzazione perfetta dell’agenzia Spia Games supportata da Rewoolution , che realizza capi intimi per lo sport outdoor in lana merinos.

Il Team Sciaremag si è presentato all’evento più agguerrito che mai.


Sabato

Ore 09.00

Si inizia subito sabato mattina, ricognizione sul  territorio a noi familiare intorno al gruppo Sella, Bufaure, Marmolada, Val Badia, cercando di immaginare dove potranno essere sistemati i  vari check point da trovare …ogni elemento può essere importante, perciò aguzziamo la vista sulle cose più strane…animali, strutture particolari che spesso sono oggetto dei photo contest e prendiamo appunti, godendoci comunque una giornata di sole strepitosa e  neve invernale.

Ore 14.30

Appuntamento al Race office per ritiro pacco gara e pettorali, il tempo per cambiarci e rilassarci un attimo in attesa della ciaspolata delle 19.00.

Chi si aspettava una passeggiata come è stato a Livigno si è sbagliato di grosso….350 metri di dislivello in salita e poi di corsa in discesa verso l’arrivo, tanta fatica ma la serata era delle migliori,

partenza all’imbrunire , stellata incredibile , serpentina nel bosco attraversando la  strada che porta al passo Sella e dopo aver bloccato il tallone delle cisapole via giù di corsa nella neve fresca fino all’arrivo…primi 1000 punti in tasca!

Di punti ne avevamo già altri 500 messi in palio dall’organizzazione ai team che registravano un video dove i 3 elementi della squadra  dovevano esibirsi in una ”Haka” come fanno gli All Blacks

Prima delle partite di Rugby!


Domenica

Ore 06.00

Sveglia e via di corsa , arriviamo talmente presto al parcheggio che non c’è nemmeno il parcheggiatore ancora…

Ore 07.30 ritiriamo il road book, praticamente le istruzioni per la gara e facendo colazione studiamo la strategia. Attorno a noi gli altri team fanno la stessa cosa, tuti a  bassa voce per non far capire

Le intenzioni.

Ore 08.30 breefing ufficiale

Ore 09.00 partenza

Posizioniamo gli sci sotto l’arco della partenza ci allontaniamo di un centinaio di metri, si accendono i fumogeni che segnalano il pre-start , attendiamo  lo sparo della partenza e via…. Più di 150 persone partono a razzo di corsa verso i propri sci , chi cade, chi spinge, non importa come ma devi far scattare l’attacco con lo scarpone prima possibile per pattinare verso la funivia del Piz Sella , abbiamo deciso infatti di fare il giro antiorario per la prima volta in 4 edizioni nelle Dolomiti.

La nostra strategia ci porta a fare subito lo slalom parallelo da fare assieme ad un altro team e poi di corsa verso la prova gobbe passando per la città dei sassi, e tra i primi check point e  photo contest arriviamo a Canazei in tempo record  passando per il centro del paese. Alle 10.07 eravamo già sull’autobus che ci porta ad Alba di Canazei, abbiamo infatti scelto Buffaure al posto della Marmolada.

Buffaure si può dire che lo abbiamo scoperto grazie a questo evento, e speriamo che, come si legge in questi giorni, lo colleghino alla Marmolada così il territorio della manifestazione può allargarsi ancora di più.

Arriviamo fino a Malga Crocefisso facendo praticamente una discesa libera lunga diversi chilometri tutti e tre vicinissimi per sfruttare la scia e andare più veloce. Concludiamo l’area facendo tutti i punti previsti per questa zona.

Ritorniamo nella zona Val di Fassa e dopo lo ski cross ci dirigiamo verso la Val Badia.

Subito un bel check sopra il rifugio Fedarola, bella camminata in salita nella neve fresca sferzata da un bel vento teso, infatti dopo il sole che ha caratterizzato la mattinata , come da previsioni, con il vento arriva anche la neve.

Vincente la scelta della  lente giallo arancione della mascherina firmata Rewoolution che abbiamo trovato nel pacco gara!

Sapendo che il tempo sarebbe cambiato a metà gara, abbiamo preferito fare la zona Val Badia con visibilità minore proprio perché è un territorio a noi più familiare…anche questa è strategia, infatti abbiamo coperto tutta l’area molto velocemente nonostante la scarsa visibilità , sempre in formazione tipo caccia bombardieri! 

Ore 13.40

Il tempo limite , 15.00 , sta per scadere, siamo lontanissimi dal traguardo , dobbiamo fare una scelta che ci porta a lasciare qualche punto in Val Badia per farne piuttosto altri più vicini all’arrivo , non possiamo rischiare di arrivare dopo le 15 ma dall’altra parte non vogliamo nemmeno “regalare” minuti preziosi perdendo punti.

Prima della partenza la parola d’ordine era comunque “rischio” , avevamo già stabilito che non avremmo lasciato punti per strada anche rischiando di arrivare tardi.

Arriviamo in cima al passo Gardena e di nuovo “gambe in spalla” saliamo al traliccio di un altro bel check da 1000, scendiamo di corsa per la Dantercepies fino a Sela di Val Gardena per prendere l’ultimo impianto che ci portava diretti al traguardo.

Arriviamo di corsa sotto l’arco di arrivo , lo stesso che segnava la partenza 6 ore prima, abbiamo concluso la nostra gara , il nostro giro ,sfiniti…. il giudice preposto a segnare l’orario di arrivo, soprattutto per i ritardatari, segna sul block notes “team numero 35 ora di arrivo  15.00”….ce l’abbiamo fatta!

 

Il nostro team composto per i 2/3 da donne ha dimostrato grande forza e carattere lasciando dietro in classifica diversi team composti da soli uomini.

Tra gli amatori siamo secondi con 23500 punti

Tra i pro vincono mertitatamente i nostri amici “ Italian Cowboys”, che hanno dimostrato di essere davvero i migliori in questa competizione. 

 

Il Team 35 Sciaremag, composto da Carlotta, Francesca e Piero è stato supportato da :

 

XLBIT

LEVEL

SALEWA
MAMMUT